Tecniche di trapianto di capelli

Tecniche di trapianto di capelli.

Tecniche di trapianto di capelli. Prima di tutto spiegare brevemente in cosa consiste un trapianto di capelli. L’operazione indipendentemente dalla tecnica utilizzata comporta la rimozione dei follicoli da una parte del corpo normalmente dal cuoio capelluto del lato e della schiena (Temporaneo e Occipitale). Da dove c’è molto altrove dove è normalmente necessario per la parte superiore (anteriore e Parietal) ma si può anche trapiantare alla barba per le persone che sono imbecili, alle sopracciglia o anche i peli del corpo alla testa, parleremo di tutto questo qui sotto.

 

Fut o Fuss Technique.

Iniziamo con la tecnica Fut (Follicular united Trasplant) o anche chiamata Fuss (Follicular Unit Strip Surgery) e tecnica della striscia volgarmente.

Consiste nel rimuovere dal lato e dalla parte posteriore della testa una striscia di pelle lunga circa 20-25 cm per 3-4 di larghezza. Qualcosa che varia a seconda del paziente, quella striscia viene sezionata e da essa vengono estratte le unità follicolari che vengono successivamente impiantate nella parte superiore della testa. Tale incisione è chiusa sia con graffette o con punti, con filo di sutura sembra meglio che con graffette, ciò che viene dopo è lo stesso in questo come in altre tecniche. I canali sono aperti nella parte da impiantare con un bisturi tipo punzone e sono messi uno per uno. Poi entro un mese o giù di lì i capelli impiantati cadono ed entra nella fase del deserto. Da tre mesi o giù di lì i capelli stanno uscendo di nuovo a poco a poco fino a quando non fa l’anno in cui l’evoluzione è terminata. Anche se ci sono persone in cui il processo può essere esteso anche a due anni. Questo processo (postoperatorio) è lo stesso in tutti i metodi, quindi non vedo più necessario spiegarlo.

Questa tecnica oggi, anche se è ancora praticamente utilizzata, è obsoleta. A causa della sua maggiore invasività, molte più cure post-operatorie e peggiori risultati estetici in quanto c’è praticamente una cicatrice da orecchio a orecchio sinistra.

Tecniche di trapianto di capelli

Tecnica era.

La tecnica FUE (Follicular united Extraction) è la tecnica più utilizzata oggi. Consiste nel rimuovere i follicoli uno ad uno dall’area donatrice e passarli all’area ricevente. Tali follicoli sono normalmente estratti con un micromotore elettrico, È adatto per le estrazioni di molti follicoli (3.000-4,000 innesti), ma anche uno strumento chiamato Punch viene utilizzato, che è manuale ed è come un bisturi circolare con cui con un giro del polso è estrarre anche i follicoli. La maggior parte consigliato per scalpi molto sensibili e pochi follicoli da estrarre, all’interno della tecnica c’era varianti.

1- La tecnica era lo zaffiro

Questa tecnica è esattamente la stessa di quanto sopra, l’unica differenza è il bisturi punch-like, che invece di essere metallico è fatto di una gemma chiamata zaffiro. Molto tagliente e che fa incisioni molto fini. Permettendo di aprire più canali per centimetro quadrato, quindi il risultato finale è di maggiore densità e anche essendo una lama liscia, l’incisione prodotta guarisce più facilmente. Lasciando meno marchio della lama d’acciaio.

2- La tecnica era DHI

La tecnica DHI è la più moderna di tutte, è la stessa tranne il modo in cui si impiantano i capelli, non richiede incisioni precedenti. I capelli una volta rimossi dall’area del donatore vengono collocati in uno strumento chiamato “Implanter”. Simile a una penna, tale strumento rende il posizionamento in due passaggi. Il follicolo viene inserito nella pelle con detto impiantore e con un meccanismo nella parte superiore simile alla rimozione della miniera in una penna, viene inserito il follicolo. Ci sono diverse misure, presumibilmente la tecnica come si ottiene una maggiore densità anche se ci sono voci che indicano no. Che è con zaffiro che ottiene più densità. Ciò che è vero è che questa tecnica raggiunge è una maggiore sopravvivenza. Con il metodo era normale è un 75-80 e con DHI la sopravvivenza è 90-95

All’interno della stessa tecnica è stato utilizzato il BHT (Body Hair Trasplant). Che è fondamentalmente l’estrazione di peli sul corpo per rinforzare i casi a bassa densità. I capelli non vengono utilizzati per la zona anteriore, ma per la parte centrale o corona. Viene estratto da barba, braccia gambe, petto, schiena ecc … Mentre questo metodo funziona sembra che i suoi risultati non sono duraturi e dopo pochi anni che i capelli cadono

che non molte cliniche usano.

Espansori slesolari.

Tecniche di trapianto di capelliQuest’ultimo metodo lo nominerò per pura curiosità, perché non credo che nessuno lo userà ormai. La procedura prevede l’introduzione da una prima operazione sotto la pelle delle aree calve (utilizzato per essere utilizzato sulla corona o grandi cicatrici laterali o posteriori). Un espansore, detto expander non è altro che un sacchetto di plastica o silicone con una cannula con la quale una volta che l’incisione di introdurre la borsa è stata curata, una certa quantità di siero fisiologico è stato introdotto giorno per giorno. Che stava allungando la pelle. Una volta che è stato dilatato abbastanza, la pelle è stata rimossa dall’espansore e le aree del cuoio capelluto calvo sono state rimosse. Stitching le aree dove c’erano i capelli. Il metodo ha funzionato ma ha lasciato enormi cicatrici, oltre a dover essere come “caracon” per diversi mesi, anche se spesso il risultato è stato accettabile se abbiamo visto lo stato prima di quella procedura.

Se vuoi o stai pensando di avere un intervento di trapianto di capelli, contattaci. Possiamo consigliarti su tutto quello che vuoi.

 

Tecniche di trapianto di capelli.

Il trapianto è sempre l’ultima opzione, consigliamo di evitare la caduta con buone abitudini sane e di prendere Xpecia

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00